Home

Siamo chiusi dal 4 al 26 agosto (compresi). Buone vacanze!!

NAMAYOGA

LA NOSTRA MISSION

 

Nel nostro insegnamento ci ispiriamo agli otto rami dello Yoga Sutra di Patanjali che rappresentano le qualità necessarie allo yogi per chiarire la mente, sviluppare la percezione e raggiungere l’autorealizzazione.

 

Non si tratta di passaggi separati da eseguire in ordine, ma di percorsi simultanei che si intrecciano fra loro.

L'obbiettivo dello yoga non è raggiungere la perfezione nelle posture ma è l'uso delle posture per capire e trasformare se stesso

Yoga Special Class

 

Le nostre lezioni della Domenica mattina sono dedicate a temi specifici e mirati (apertura anche e spalle, shirsasana - la verticale sulla testa, Chakra...)

 

I NOSTRI PRINCIPI

 

Gli otto rami dello "Yoga Sutra" di Patanjali rappresentano le qualità necessarie allo yogi per chiarire la mente, sviluppare la percezione e raggiungere l’autorealizzazione.

 

 

Yama - Sono cinque comandamenti morali che regolano la condotta dello yogi nella vita sociale. Comprendono la non-violenza, la sincerità, l’onestà, la moderazione nel sesso e la mancanza di avidità.

 

Niyama - Sono cinque regole di condotta individuale per migliorare sé stessi: pulizia, contentezza, austerità, studio dei testi, devozione.

 

Asana - Sono le posture del corpo, la cui pratica unisce corpo e mente, mente e anima. Patanjali non descrive posizioni specifiche, ma sottolinea come mantenere il corpo in condizioni ottimali permetta il risveglio della coscienza: man mano che ci si esercita nella pratica le asana richiederanno meno sforzo e lo yogi potrà concentrarsi sempre meglio sulla mente e sui sensi.

 

Pranayama - Il controllo del respiro ha l’obiettivo di concentrare e far risalire l’energia dalla base della colonna vertebrale verso la sommità del capo.

 

Pratyahara - Raggiunta la calma e il controllo del corpo e della mente, lo yogi può proseguire verso il pratyahara e cioè verso il ritiro dei sensi dal mondo esterno per rivolgerli al mondo interiore. Attraverso i primi quattro passi di questo percorso lo yogi impara a vincere le distrazioni fisiche e mentali, a rimanere indifferente agli stimoli esterni e può così raggiungere un livello di coscienza molto profondo.

 

Dharana - È uno stato di concentrazione profonda, rivolta all’interiore: per esempio verso un punto individuato dentro di sé, verso un chakra, una divinità o verso la visualizzazione di un proprio maestro e punto di riferimento.

 

Dhyana - Significa meditazione, lo stato a cui lo yogi giunge quando riesce a mantenere a lungo e senza interruzioni la concentrazione profonda. L’oggetto su cui si sta concentrando permea la coscienza dello yogi; il suo corpo, il respiro, la mente, i sensi e l’ego si fondono con l’assoluto.

 

Samadhi - È lo scopo finale dello yoga: corpo e sensi sono a riposo come se dormissero, ma la mente è vigile, lo yogi si trova in uno stato superconscio, che conduce alla liberazione e al risveglio.

NamaYoga Studio ssd arl

via Cechov, 48 - 20151 Milano

CF 97752170155

 

Tel:. 3737126235

info@namayoga.it

NAMAYOGA NAMA YOGA NAMAYOGA MILANO NAMA YOGA MILANO YOGA YOGA MILANO YOGA BONOLA CORSI DI YOGA CORSI DI YOGA MILANO NAMAYOGA NAMA YOGA NAMA YOGA STUDIO NAMA YOGA STUDIO MILANO NAMA YOGA STUDIO BONOLA CORSO DI YOGA BASE CORSO DI YOGA AVANZATO CORSO DI YOGA A MILANO MILANO CORSO DI YOGA YOGA A MILANO MILANO YOGA

NAMAYOGA CORSI DI YOGA MILANO